Darebbe sviluppo turistico ed economico.

Un casinò nella Valle dei Templi. Un ritrovo per turisti e giocatori professionisti; un luogo di divertimenti e un dispensatore di illusioni, ma comunque la sede di grandi attrattive, come un Disneyworld per adulti.

I turisti sarebbero invitati a restare qualche giorno in più della solita tocacta e fuga nella zona archeologica. Insomma dopo un bagno di cultura, uno nelle acque di Sal Leone, non ci starebbe male l'idea di coltivare il sogno di fare un terzo bagno come Paperon dè Paperoni, in un mare di soldi.

E' ancora soltanto una proposta, madopo le iniziative di qualche anno fa e la recente idea lanciata dal sindacalista Samaritano ......