Stampa
Categoria principale: Sport
Categoria: Sport
Visite: 2040

 29/11/2011. CIANCIANA e.m.). Ancora sugli scudi, a distanza di qualche giorno da un torneo nazionale, gli atleti della Bushido School di Cianciana diretta dal giovane maestro locale Giuseppe Diecidue. I ragazzi che frequentano la palestra e che fanno parte dell’associazione sono riusciti a piazzarsi ai vertici delle classifiche finali al trofeo regionale “Arcobaleno” di arti marziali, specialità jujitsu.

 

 
 



Hanno conquistato le prime posizioni di classifica nelle rispettive categorie sia Francesca Soldano che Lidia Buca. Invece, Fortunato Arcuri ed Etica Mangione hanno conquistato ambedue il quarto posto, sfiorando più volte il podio. Paolo Montalbano, che è arrivato da poco nell’associazione ciancianese proveniente da altra società e pratica sportiva, si è piazzato al posto d’onore, conquistando un  meritato secondo posto, essendo stato in parte penalizzato dall’arbitro le cui decisioni gli hanno precluso la disputa della gara finale regionale.
Era assente alla competizione di Carini, in provincia di palermo, il neo campione nazionale Enrico Cuffaro che ha subito nei giorni scorsi un infortunio muscolare che lo terrà a riposo per alcune settimane. La scuola di jujitsu di Cianciana del maestro Diecidue è sempre sulla cresta dell’onda perché proprio due settimane fa ha conquistato al trofeo nazionale di Partinico due primi posti azzurri con Enrico Cuffaro e Francesca Soldano e due secondi posti con Lidia Buga ed Erica Mangione.
“Sono particolarmente soddisfatto – ci dice il tecnico ciancianese Giuseppe Diecidue – perché il buon lavoro e l’impegno dei giovani atleti cominciano a dare i propri frutti, grazie anche alla collaborazione delle famiglie. Abbiamo in questi giorni intensificato la preparazione perché per il 4 dicembre prossimo c’è in programma l’appuntamento di Montelepre la cui gara, organizzata dal fiduciario Fijlkam Luigi Sabatino, si svolgerà all’interno del moderno palazzetto dello sport della cittadina palermitana”.
                                                                                                      ENZO MINIO
 
Quotidiano La Sicilia del /11/2011.