A seguito del censimento di cui all’”Operazione Emergenza 93” sono emerse nel territorio del Comune di Cianciana alcune aree di interesse archeologico, tra queste:--il sito archeologico in contrada Bissana, ove si sono evidenziate frammenti di ceramica di età romana e medievale.

            L’area è posta nelle immediate vicinanze del Casale Bissana.  Dalle ricerche effettuate, la prima volta che compare ufficialmente l’indicazione dell’esistenza del casale Bissana la abbiamo da un documento del periodo aragonese, emesso in Barcellona (Spagna) il 21 settembre 1293. Si riporta la scheda: 

LOCALIZZAZIONE:
Regione: Sicilia.

Provincia: Agrigento.

Comune: Cianciana.

Frazione:
Località: contrada Bissana.

Vie di comunicazione: dalla Strada Provinciale Cattolica Eraclea-Cianciana.

RIFERIMENTI CARTOGRAFICI:

Istituto: I.G.M.

Nome tavoletta: Cattolica Eraclea.

Numero foglio: 266.
Sigla quadrante: II NE.
Nome punto notevole:
Coordinate: 33SUB590503.

SUPERFICIE: mq. circa 80.000.

VINCOLI ESISTENTI:
Tipo decreto:
Estremi decreto

TESTIMONIANZE STORICO-ARCHEOLOGICHE EMERGENTI:
Frammenti di ceramica di età romana e medievale.

 

 

Articolo tratto dal libro: "Sant'Antonino di Cianciana.  Storia di una città di nuova fondazione", anno 2007, scritto dall'Arch. Paolo Sanzeri.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Breve descrizione dell'opera: Il libro si occupa di descrivere Cianciana fin dalle sue origini, che non coincidono con la data di fondazione ufficiale, ma inizia dall'età del bronzo fino ai primi del '900. Inoltre il libro tratta dell'architettura, dell'archeologia, dell'urbanistica, dell'arte, dell'ambiente e di altri temi inerenti il territorio comunale, in particolare del fiume Platani e della ex rete ferroviaria.

Il libro è disponibile presso il bookshop del Museo Civico.