A Cianciana, dove gli stranieri arrivano e non vanno più via.

Sample Image Anteprima 03/02/2013: CIANCIANA – Si sono innamorate di Cianciana, centro collinare agricolo in provincia di Agrigento, tanto da sceglierlo come luogo per la propria dimora. Ormai sono più del 10 per cento della popolazione residente del paese, che conta circa 4 mila abitanti.


Famiglie intere di inglesi, canadesi, statunitensi,  polacchi, danesi, bulgari, russi, svedesi, norvegesi, francesi, austriaci, ungheresi, irlandesi e cubani. E’ qui che hanno deciso di acquistare le proprie abitazioni: case, ville, appartamenti. Per fare di questo piccolo centro, nel cuore dei monti Sicani, il proprio paradiso terrestre.



Negli ultimi anni, 120 famiglie straniere hanno stipulato oltre 100 atti di compravendita, acquistando abitazioni sia in pieno centro storico che in periferia. Tra le case prescelte, vecchi ruderi e casali messi a nuovo e ristrutturati in base al gusto della comunità britannica che ha fuso antico e moderno in un’unica soluzione, rivitalizzando case abbandonate, adesso diventate dei veri e propri gioielli.

Facoltosi inglesi, con tanto di pista d’elicottero nella propria villa, si aggirano per le stradine di questo piccolo paese con le loro intramontabili Rolls Royce. Vanno a fare la spesa, sorseggiano un caffè al bar, si recano al Municipio, portando nuove occasioni di guadagno al paese e arricchendo anche il tessuto sociale e culturale della popolazione locale.

Non a caso negli ultimi anni si sono registrati notevoli risultati per l’economia locale dovuta soprattutto al crescente turismo e all’incremento immobiliare.

Non è finita qui. Cianciana è meta di molti vip che scelgono di risiedere qui stabilmente o di villeggiare durante le vacanze estive. Tra gli ultimi acquirenti Ray Winston, attore del film “Biancaneve e il Cacciatore”, ma anche registi, fotografi, modelle, musicisti. Americani, inglesi e polacchi di grande prestigio internazionale (Marc e Scott Tompson, Natascia, Steve Genovese, Joanna e Jacek Proremba) che si fondono alla popolazione locale andando in piazza, al supermercato, al bar, neli uffici del Comune, in campagna, al mare, in chiesa la domenica mattina.

Ma come mai hanno scelto proprio Cianciana e non un’altra cittadina della Sicilia, d’Italia o del mondo? Tutto è iniziato, quasi per caso, dopo il rientro a Cianciana di qualche emigrato che aveva cercato fortuna altrove. Anche se il merito di questo grande interesse per questo piccolo centro dell’Agrigentino, da parte di tanti stranieri, se così si può dire, va soprattutto a David Justice.

Giornalista e scrittore, David venne invitato 15 anni fa in Sicilia per la presentazione del suo nuovo libro “Giustizia di Dave”, e il destino volle che l’uomo visitasse l’entroterra della provincia di Agrigento. Amore a prima vista per David, che scelse di cambiare vita e lavoro trasferendosi per sempre a Cianciana. Decise di fare l’agente immobiliare a fianco dei suoi colleghi ciancianesi Carmelo Panepinto, Salvatore Passafiume e Alfonso Martorana con i quali mise su la prima Agenzia immobiliare del posto, chiamata “My House”.

Con il passaparola, David coinvolse altri suoi connazionali che acquistarono casa a Cianciana, restaurando vecchi ruderi messi in vendita e case disabitate.

“L’agenzia immobiliare My House è nata il dicembre del 2004 proprio con l’intento di vendere all’estero – ci ha detto Carmelo Panepinto, titolare dell’agenzia -. Inizialmente eravamo un po’ scettici, ma abbiamo deciso di rischiare, e così dopo il primo anno si sono iniziati a vedere i primi frutti”.

C’è chi ha investito a Cianciana acquistando una palazzina signorile che ha trasformato in albergo. Villa Platani nasce dall’idea di una signora, figlia di ciancianesi e sposata con un inglese, arrivata per la prima volta nel 2007. Anche lei si innamora di Cianciana e decide di aprire qui un b&b, acquistando e riportando alla luce una vecchia villa degli anni ‘50 in stato di abbandono da più di 30 anni.

Cianciana attrae molto di più di altre località più conosciute della Sicilia. Gli stranieri non sono arrivati solo dall’Inghilterra, come in un primo momento, ma anche da altri Paesi del Nord Europa, attratti dalla campagna, dalla tranquillità di questi luoghi, dall’accoglienza e dal calore umano della gente e dalla bontà dei prodotti agricoli locali.

Insomma, chi arriva da queste parti si innamora della campagna, di questi monti, dei paesaggi, dei silenzi, del vento. E forse anche del fatto che ci si trova a un tiro di schioppo da altri luoghi molto belli. E’ questo il segreto di tanto interesse per Cianciana e per tutto quello che ci sta attorno? L’abbiamo chiesto direttamente ad alcuni di loro.

“Il paese è tranquillo e accogliente e non è toccato dal turismo di massa. Inoltre, i paesaggi sono incantevoli, il clima è tiepido d’inverno e il caldo è sopportabile d’estate”. Con questa parole un’abitante inglese di Cianciana ci racconta il suo amore per la sua nuova ‘Patria’. “Vivo qui ormai da otto anni e mi sento al sicuro, protetta. Il pensiero di subire furti o di essere aggredita non mi sfiora neanche la mente”.


Tra le attrazioni limitrofe più gettonate, il territorio della valle del Platani, Magazzolo, la Quisquina. E, poi, le vicine spiagge dorate di Borgo Bonsignore, Bovo Marina, Eraclea Minoa, Torre Salsa. E ancora Sciacca (da Cianciana, nelle sere d’estate, si vedono le luci dei pescherecci di Sciacca), Caltabellotta, Cammarata, San Giovanni Gemini e la riserva naturale delle Maccalube di Aragona, con il mistero dei terreni che salgono e scendono.

“La maggior parte degli stranieri ha scelto Cianciana come terra di adozione soprattutto per il calore umano del posto, per la straordinaria ospitalità della popolazione indigena, così allegra, genuina e civile – ci dice ancora Panepinto -. Noi offriamo un territorio ancora incontaminato e naturale con persone cordiali e ospitali, per questo gli stranieri cercano questo angolo della Sicilia. Poi c’è una particolarità locale, che non è secondaria: i bassi prezzi degli immobili”.

Una webcam posta nella piazza di Cianciana, permette a tutti gli emigrati di questo paese, che oggi vivono sparsi nel mondo e che hanno nostalgia delle proprie origini di tuffarsi con la mente tra le atmosfere di questo incantevole e magico posto, e rivedere in qualsiasi momento quei luoghi rimasti impressi nel proprio cuore.


di Sabrina Macaluso (2/2/2013).

Vedi i commenti collegandoti:

http://www.linksicilia.it/2013/02/a-cianciana-dove-gli-stranieri-arrivano-e-non-vanno-piu-via/