Sample Image CIANCIANA .(*papi*) La sterlina inglese è diventata ormai la moneta più  usata, dopo l’euro, nei pagamenti e nella transazioni a Cianciana, centro montano della Provincia di Agrigento. Anche la lingua britannica si sta diffondendo velocemente e in giro si iniziano a vedere, per le vie del paese, anche le Rolls Royce, le auto della prestigiosa  casa automobilistica britannica.

Ma perché dopo  l’arrivo degli inglesi che hanno preso casa nella zona di Ragusa sta accadendo tutto questo in un piccolo centro dell’ entroterra siciliano? Perché alcuni Inglesi, attualmente una decina, hanno deciso di comprare casa e trasferirsi a Cianciana, dove hanno posto la propria dimora stabile. Tutto è nato per caso. Dave  Justice, giornalista e scrittore, autore del libro “giustizia  di Dave”, viene invitato a presentare in Sicilia la sua fatica letteraria ed il destino vuole che quell’uomo giunga a Cianciana. Prima della cerimonia di presentazione del libro, Dave fa un giro in paese e si innamora del posto. Scambia quattro chiacchiere con i ciancianesi, riesce a capire quello che puo’ visto che non parla benissimo l’italiano, ma si accorge della presenza di molte case disabitate. Chiede il motivo e per tutta risposta gli viene detto che la gente del posto è emigrata all’estero alla ricerca di un posto di lavoro e non tornerà  più in paese. Dave  non conosce il dramma della disoccupazione, non capisce perché i ciancianesi all’estero si sono dimenticati pure di essere proprietari di una casa nel proprio paese di origine, ma una cosa la  intuisce: lui molto presto si trasferirà a Cianciana per vivere in questo posto paradisiaco e che cambierà mestiere: vuol fare l’agente immobiliare. E cosi conosce alcuni giovani del posto: Salvatore Passafiume, Alfonso Martorana e Carmelo Panepinto e con loro mette su la prima    Agenzia immobiliare del posto che si chiama “my hause”. Da quando Dave Justice ha visto per la prima volta Cianciana sono trascorsi 8 anni ed oggi, come lui anche altri 15 suoi connazionali hanno scelto di acquistare una di quelle case disabilitate e messe in vendita, per trasferirsi nel centro montano dell’Agrigentino, o per trascorrere in questo posto della Sicilia le vacanze estive .

Ecco che in paese sono arrivati molti inglesi che stanno valutando l’oppurtunità  di acquistare casa. L’immobiliarista Dave Justice ha anche attivato un sito internet all’indirizzo sicily – home.com, nel quale ha inserito le foto e la descrizione delle case in vendita. Per attirare l’attenzione dei suoi  connazionali e convincerli a comprare casa a Cianciana ha fatto una descrizione appetibile del paese scrivendo che “la città ha tutto, attrezzature e negozi specializzati, supermercati, 4 dottori e un’ambulanza. Ed ancora la città è servita da 3 pizzerie, 6 bar e diversi piccoli parchi dove l’ombra è offerta gratuitamente. Il tasso di criminalità –scrive ancora Dave nel suo sito internet è inferiore all’1% e le donne possono camminare da sole. Le donne sono trattate con grande rispetto. In Italia il compratore paga tutte le imposte dell’ entrata della proprietà al Governo e le spese notarili. Ciò potrebbe suonare “horrific” per gli inglesi –ma realmente non è cosi perché ci sono vantaggi  diversi ”Ragioni valide per convincere i suoi amici ed i suoi conoscenti a diventare proprietari di una casa a Cianciana dove hanno iniziato una nuova vita. Oggi li si può incontrare in giro per il paese: a fare la spesa, al bar, in municipio. Essendo e proprietari di immobili sono costretti a pagare le tasse locali, Ici e Tarsu, imposta sugli immobili e tassa per la raccolta e smaltimento dei

rifiuti.

Nelle casse comunali sono entrate quindi le prime “sterline”che hanno fatto impazzire il ragioniere capo,di fronte al dilemma: bisogna avviare una doppia contabilità o basta fare il cambio sterlina/euro. Si sta verificando insomma un fenomeno inverso alla storica tradizione fatta di immigrazione del popolo siciliano. Questa volta sono gli inglesi che vengono ad abitare in Sicilia ed hanno scelto Cianciana. La loro età va dai 45 ai 50 anni, gente in pensione e benestanti che vogliono diversificare i propri investimenti scegliendo di acquistare casa in uno sperduto comune dell’Agrigentino.Un

fenomeno che il sindaco del paese Salvatore Sanzeri, che è anche deputato regionale dello SDI, giudica interessante.”Cianciana- ha detto il capo dell’amministrazione comunale- inizia a parlare anche in inglese. Questo a beneficio di un piccolo centro, spesso dimenticato dalle istituzioni centrali, dove il panorama e la vita semplice può diventare, per chi invece è stato abituato a vivere nella frenesia della città, un autentico paradiso, che non è sicuramente un paradiso fiscale” visto che chi compra casa a Cianciana paga regolarmente le tasse al comune.

Giornale di Sicilia, lunedì 9 Gennaio 2006.