Calcio, Coppa Italia: Sciacca-Cianciana 2 a 1.

 Sample Image Il Cianciana viene sconfitto  per 2 a 1 dallo Sciacca nell'incontro di Coppa Italia.
Prima uscita ufficiale positiva per lo Sciacca che nel primo turno d'andata di Coppa Italia supera il Cianciana col punteggio di 2-1.

I saccensi, falcidiati da squalifiche e infortuni hanno dovuto fare a meno di tutti i centrocampisti centrali di ruolo, con Fornò, Li Bassi e Galluzzo out per squalifica e Marciante infortunato. In campo così dal primo minuto Antonio Catania, ancora in ritardo di preparazione, in coppia col giovane Vincenzo Maniscalco. Calamusa non al meglio va in panchina sostituito da Allegro.

La partita stenta a decollare, complice il caldo, e per tutto il primo tempo si vedono pochissime palle gol. Lo Sciacca recrimina al 16' per un corner di Michele Barna calciato direttamente in porta che sembra sia stato respinto dal portiere ospite Amella oltre la linea, ma l'arbitro lascia correre, per il resto null'altro da segnalare se non una serie impressionante di errori in fase di impostazione commessi da entrambe le squadra.

La ripresa è invece molto più gradevole del primo tempo. All'11' va in vantaggio lo Sciacca con un perfetto penalty calciato da Alessandro Venezia e concesso per atterramento dello stesso bomber nero verde. Passano 8 minuti e la palla buona per chiudere il match capita sui piedi di Bitetto che però spreca concludendo da posizione molto defilata ed ignorando Marino solo a centro area. Situazione analoga al 24' con Marino questa volta poco lucido sotto porta che conclude malamente con Venezia libero. Ma alla mezz'ora arriva il gol del 2-0 realizzato ancora da Venezia al volo su preciso lancio di Bitetto.

Il Cianciana però risponde subito ed al 34' accorcia le distanze col giovane Alfano che è lesto a insaccare una corta respinta di Allegro su punizione di Di Mora. Due minuti dopo ancora un brivido per la retroguardia saccense con Manazza che da fuori colpisce la traversa.

Il pericolo corso sveglia lo Sciacca che negli ultimi dieci minuti amministra la partita e rimanda il discorso qualificazione a domenica prossima sul campo del Cianciana. Peccato per i saccensi che avrebbero potuto sicuramente essere più precisi sotto porta e per il gol subito in maniera un po' ingenua, ma tutto sommato può andar bene così considerate le assenze ed il grande caldo che ha condizionato la gara.