Seconda Categoria, "gol-non gol" in Gattopardo-Cianciana: è bagarre.

 Sample Image     I locali rivendicano una rete, ma l'arbitro è di parere opposto: caos in campo, intervengono i carabinieri.
Diventa un caso la partita tra Gattopardo e Polisportiva Cianciana, girone B di Seconda Categoria: succede tutto nei minuti di recupero, sul risultato di 1-0 per gli ospiti (a segno con Mortellaro). Galati, attaccante dei locali, scaglia un potente tiro nello specchio della porta difesa da Tornabene. Per la Gattopardo è gol, tant'è che i giocatori esultano sotto gli spalti (nella foto); per l'arbitro, la signora Anna Maria Ferrara della sezione di Marsala, invece no.

 



Inevitabile la bagarre in campo, con l'arbitro che sventola cartellini rossi a raffica nei confronti dei giocatori di casa. Il clima si surriscalda ed è necessario l'intervento dei carabinieri per ristabilire la calma. "Il gol era regolare - giura Antonino Grafato, presidente della Gattopardo -. La palla è entrata, ha colpito il palo di sostegno ed è uscita. In tanti anni di calcio non ho mai visto una simile ingiustizia: sono pronto a ritirare la squadra dal torneo".

La Polisportiva Cianciana, dal canto suo, non si sbilancia: "Nella posizione in cui mi trovavo - dice il presidente Massimo D'Angelo - non sono riuscito a capire bene se la palla sia entrata oppure no. Tutto è avvenuto in una frazione di secondo, poi è scoppiato il caos. Ciò che mi sento di dire è che la Gattopardo nel secondo tempo ha giocato bene ed avrebbe meritato il pareggio". Insomma, la dinamica non è chiara: i padroni rivendicano il gol; gli ospiti preferiscono non sbilanciarsi, anche se la maggior parte dei giocatori sostiene che il tiro di Galati abbia preso il palo. Sarà il referto dell'arbitro a stabilire l'accaduto.

Polemiche a parte, gli anticipi di oggi hanno offerto vari spunti. Nel girone I, lo Scicli non perde un colpo, con Pro Ragusa e Raddusa costretti ad inseguire. Il 5-2 ai danni del Portopalo è firmato da Vindigni, Occhipinti (tripletta), Krios per i locali e da Mallia (doppietta). Il successo consente allo Scicli di mantenere la prima posizione. Il Pro Ragusa ne fa sette al Ferla: a segno Carrieri (doppietta), Baglieri, Minardi, Migliorisi, Massimino, Distefano. Il Raddusa mette k.o. la Primavera Acatese con Vichi e Ferreri.

Dopo la vittoria sul Cariddi, il Saponara aggancia momentaneamente in testa al girone E la Sc Messina. Si fa sotto anche il Messina Sud: uno scatenato Foti (autore di una tripletta) regala ai suoi la vittoria contro la Peloro Annunziata. Finisce a reti inviolate Nuova Gervasi-Atletico Trappeto, con gli ospiti che hanno giocato un'ora circa in inferiorità numerica.

E' Michele Coco il mattatore di Zafferana-Viola: una sua doppietta consente ai padroni di casa di battere gli ennesi e confermarsi primi nel girone G. Prevale il "fattore casa" nel gruppo H, dove vincono Cara Mineo (4-0 sull'Andrea Stimpfl) e Tutta Catania (1-0 sul Real Picanello). Nel girone L, infine, Adi e Castaldo portano al successo l'Atletico Raffadali al cospetto dell'Accademia Mazzarinese.

Ecco nel dettaglio i risultati:

Girone A
Nuova Sportiva del Golfo - Atletico Trappeto 0-0

Girone B
Colomba Bianca - Pallavicino 0-0
Gattopardo - Polisportiva Cianciana 0-1

Cariddi - Saponara 0-2
Dominus Peloro - Gualtierese 1-0
Messina Sud - Peloro Annunziata 3-0
Polisportiva Monfortese - Città di Villafranca 0-0

Girone F
Letojanni - F24 Ghibellina 2-2

Girone G
Santa Domenica Vittoria - Città di Pedara 0-0
Zafferana – Viola 2-0

Girone H
Cara Mineo - Andrea Stimpfl 4-0
Tutta Catania - Real Picanello 1-0

Girone I
Pro Ragusa - Ferla 7-0
Raddusa - Primavera Acatese 2-0
Scicli 2013 - Portopalo 5-2

Girone L
Atletico Raffadali – Accademia Mazzarinese 2-1