Sample Image   30/08/2012: Si decide nella riunione prevista oggi il futuro del Cianciana 2000, la realtà calcistica montana che ha contribuito con le “cugine” agrigentine a dare lustro alla categoria di Promozione fornendo sempre prova di tecnica e fairplay.
E che nella gara di di andata di Coppa Italia, domenica scorsa contro l'Aragona, seppure a corto di preparazione e con un forte rimaneggiamento, ha mostrato ancora la propria forza in campo.

Oggi la società, ridottasi al solo presidente-factotum Nello Paturzo che per ovvi motivi ha gettato la spugna non senza rammarico, è praticamente azzerata e in cerca di gente che, per amore dello sport e della cittadina di cui la squadra porta il nome, possa impegnarsi fisicamente ed economicamente per salvaguardare uno dei simboli sportivi della comunità montana: a scongiurare il rischio che la formazione biancoverde non si iscrivesse, retrocedendo in Terza categoria, è stata l'Amministrazione guidata da Salvatore Sanzeri che ha coperto la tassa prevista dalla Federazione nazionale.

Ma adesso serve chi voglia ricostituire la dirigenza e consentire alla formazione di tornare a farsi onore in campo.

“La squadra ciancianese ha storicamente dato dei buoni risultati a livello locale, arrivando a militare nel campionato di Eccellenza, traguardo prestigioso per un paesino” riportano le pagine ufficiali in rete ricordando come dopo il fallimento, nel 2000, la squadra sia stata rifondata e pian piano, partendo dalla terza categoria, abbia scalato categoria dopo categoria approdando e facendosi onore in Promozione, e più volte sfiorando il salto in Eccellenza.

Un peccato sprecare tanta fatica.

Giornale di Sicilia del 30/08/2012.

(*LOG*) Loredana Guida