Calcio promozione: 22/04/12: Aragona - Cianciana 2000 1-0

  

   Sample Image      22/04/2012: Operazione sorpasso riuscita per l’Aragona di Marco Aprile che si aggiudica, come all’andata, per 1-0 il derby contro il Cianciana e gli soffia il quarto posto. Il match è stato molto equilibrato e un risultato di parità avrebbe rispecchiato meglio l’andamento del match.

 

 

 A fare pendere l’ago della bilancia a favore dei padroni di casa una rete realizzata al 73’ dal classe 1993 Peppe Craparo, la cui presenza è stata in forse fino all’ultimo minuto per una leggera contrattura, che ha scaraventato in rete sotto misura una pennellata punizione di capitan Sorce.

Nel primo tempo dopo una buona parata di Giustiniani al 5’ su Sances si doveva aspettare il 30’ per vedere Giaretti colpire il palo su un difettoso disimpegno di Traina. Nella ripresa al 52’ Minio calciava sulla traversa. L’Aragona intuito il pericolo si proponeva con più insistenza in avanti e al 73’ sbloccava il match con Craparo.

Al 75’ era Giustiniani a negare il raddoppio a Cozma deviandogli il diagonale in corner. Al 78’ un tiro cross di Casisa andava di poco alto sulla traversa. Il Cianciana si catapultava in avanti con la forza della disperazione, senza mai impensierire Traina ben protetto dall’esperienza di un Cambiano in grande spolvero dopo l’infortunio e da Volpini. Dopo 5’ di recupero l’esperto Tilaro decretava la fine delle ostilità.

 << Sono molto contento per avere realizzato il goal del successo che potrebbe regalare alla mia squadra i play off – dice il favarese Giuseppe Craparo – per un difensore non è cosa di tutti i giorni andare in rete e risultare decisivo >>.

                           Tonino Butera

Aragona: Traina, Craparo, Nicastro, Sorce, Volpini, Cambiano, Sances (53’ Curella), Casisa, Sitibondo, Ribaudo (81’ Ribaudo), Ellouzi (60’ Cozma). All. Marco Aprile.

Cianciana: Giustiniani, Piazza, Cimino, Minio, Bahou, Ferrara, Ceroni F. (72’ Bavuso), Spagnolo (60’ Grimaldi), Dumitru, Giaretti, Ceroni V.. All. Raimondo Salemi.

Arbitro: Tilaro di Enna.

Rete: 73’ Craparo.