Sample Image  

20/11/2011: Si ferma a cinque il numero di risultati utili consecutivi del Cianciana 2000. I biancoverdì (questa volta in maglia blaugrana, stile Barcellona) sono stati sconfitti in casa dalla capolista Raffadali.

Mister Salemi schiera la sua squadra con un 4-4-2, pronto a trasformarsi in un 4-2-4 stile Juve in fase di possesso palla.

Questo l'undici biancoverde: Giustiniani in porta; solita difesa con Bahou e Ferrara centrali e Cimino e Piazza terzini; coppie centrale di centrocampo formata da Minio e Chiara con Manazza e Giaretti ad agire sugli esterni; in attacco Broccia e Dumitru, ragazzo romeno tesserato da poco.

Il Cianciana parte abbastanza bene riuscendo a sfiorare il vantaggio in diverse occasioni e colpendo anche per ben due volte la traversa sugli sviluppi di calci da fermo. Dumitru fa vedere ciò che è capace di fare: buona corsa e ottima tecnica ma avrebbe bisogno di un partner d'attacco che possa essergli da riferimento, ciò che il giovane Broccia non riesce a fare.

Il Raffadali passa in vantaggio poco dopo la mezz'ora di gioco e lo conserva fino al rientro negli spogliatoi. Nella ripresa, però, sono ancora gli ospiti ad andare a segno. Lo 0-2 lo realizza il "sinistro magico" di Antonio Abbene, vecchia conoscenza del Cianciana. Il suo è un marchio di fabbrica: punizione dai 40 metri e palla infilata all'incrocio dei pali con la complicità del portiere del Cianciana.

Il gol demoralizza i padroni di casa che accusano il colpo e non riescono più a giocare. Nel finale il neo-entrato Alfano riesce ad accorciare le distanze ma è troppo tardi anche per tentare un ultimo assalto. Finisce 2-1 per il Raffadali.

A fine gara, da segnalare qualche tafferuglio sugli spalti dove vi era una presenza abbastanza numerosa di tifosi raffadalesi.

CIANCIANA 2000 - RAFFADALI 1-2

Cianciana 2000: Giustiniani; Piazza I, Bahou, Ferrara, Cimino; Minio, Chiara (Messina), Manazza, Giaretti; Broccia (Peri), Dumitru (Alfano).