AL SIGNOR SINDACO

 

e p.c. AI CITTADINI  DI

CIANCIANA

 

A  PROPOSITO DI INDENNITA’ DI CARICA SINDACALE: CHE FINE HA FATTO IL PATTO STIPULATO  DAL SINDACO CON GLI ELETTORI CIANCIANESI IN OCCASIONE  DELLE ELEZIONI AMMINISTRATIVE DEL 2003?

I cittadini di Cianciana,che leggono per conoscenza, non avranno certamente dimenticato il patto stipulato dal Dr. Sanzeri con gli elettori in occasione delle elezioni amministrative  per il rinnovo degli organi comunali tenutesi il 27.05.2003;

in quel patto si diceva che: il Dr.Sanzeri,qualora eletto Sindaco,avrebbe rinunciato alla indennità di carica  sindacale;

i cittadini di Cianciana ricorderanno,altresì, il volantino fatto circolare in chiusura di quella campagna elettorale dal Dr.Sanzeri dal titolo: “LO STILE DI TOTO’ SANZERI  CHE TANTO PREOCCUPA” – In quel volantino si diceva ,tra l’altro,: “UN ALTRO FATTO CERTO E’ CHE TOTO’ SANZERI RINUNCERA’ ALLA PROPRIA INDENNITA’ DI SINDACO,IL RISPAMIO
COSI’ OTTENUTO,AMMONTANTE A CIRCA 400 MILIONI DI LIRE IN CINQUE ANNI ,SARA’ MESSO A DIPOSIZIONE DELLA CITTA’ PER LA REALIZZAZIONE DI OPERE UTILI A TUTTI ”; -

I cittadini di Cianciana ricorderanno,infine, il volantino fatto circolare  in quella circostanza dal candidato a Sindaco Dr.Mario RE dal titolo: “LE BUGIE DELL’ON.LE SANZERI HANNO LE GAMBE CORTE” –

In quel volantino si diceva che l’On.le Sanzeri,qualora eletto Sindaco, non avrebbe avuto diritto a percepire l’indennità di carica sindacale,stante il divieto stabilito dalla legge al cumulo tra indennità parlamentare con quella sindacale.

A distanza di circa cinque anni,quale cittadino che è intervenuto in chiusura di campagna elettorale a sostegno della tesi del Prof. RE,ritengo doveroso esporre ai cittadini di Cianciana gli avvenimenti che si sono susseguiti in questo quinquennio:

 

-                                 -dal mese di Giugno 2006 il Dr.Sanzeri percepisce l’indennità sindacale;

 

-                                 -la giustizia amministrativa,anche se non ve ne fosse bisogno,perché la

legge sul divieto di cumulo tra indennità di carica parlamentare e carica sindacale era chiarissima,si è pronunciata definitivamente con sentenza n.320 del C.G.A.,che ha  confermato quanto stabilito dalla legge e cioè il divieto di cumulo di che trattasi ;

 

-                                 -i cittadini di Cianciana,quindi,non devono alcunché al Dr.Sanzeri ,atteso che lo stesso ha percepito e continua a percepire fino all’ultimo centesimo di quanto dovutogli;

 

                               - la rinuncia all’indennità  non era,come sostenuto in quel volantino dal Dr.Sanzeri, un fatto di opportunità morale  ma  un preciso obbligo di legge. 

 

Su tali avvenimenti invito ad una riflessione attenta i cittadini di Cianciana,affinché per il prossimo rinnovo degli organi comunali non si lascino più turlupinare da patti ingannevoli e mendaci.

Quale cittadino che ha veramente a cuore il bene e lo sviluppo del nostro paese, mi sento di proporre a coloro i quali scenderanno in campo nel 2008 per le elezioni del Sindaco e del Consiglio Comunale,un patto che stavolta non si presti a dubbi di sorta con il quale tutti i candidati in lizza dichiarino di volere rinunciare,nell’interesse della comunità,a qualsivoglia indennità.Ritengo che ciò costituirà sicuramente esempio di dedizione e attaccamento alla collettività.

A queste condizioni anche il sottoscritto darà,se richiesto,il proprio contributo mettendo a disposizione,come precedentemente fatto, gratuitamente la propria professione di Segretario Comunale.

Con questi presupposti ritengo che quanti cittadini condividano il mio pensiero potranno a testa alta concorrere alla competizione elettorale del 2008.

La presente viene indirizzata al Signor Sindaco in riscontro alla sua trasmessami in data 28.06.2005, prot.n.7510,allegando per opportuna conoscenza copia sentenza n.320 del C.G.A.

 

Distinti saluti

Cianciana, 24.11.2007                               Dr.Alfosno Marino