Martedì 24 Marzo 2009, Panepinto (Pd): "Presto un ddl condiviso" .
Rivedere l’impianto normativo in merito di gestione delle risorse idriche, verificare  i perimetri degli Ato e sospendere le attività dei commissari. Sono i punti principali dell’incontro tra gli amministratori locali di molti comuni delle province di Agrigento, Catania, Palermo e Caltanissetta ed i presidenti dei gruppi parlamentari svoltosi stamane all’Ars. 

“E’ stato un momento di confronto molto importante – ha sottolineato il parlamentare regionale del Partito democratico – Giovanni Panepinto -  in cui è stato stabilito di elaborare un ddl sulla gestione delle risorse idriche condiviso da tutti  i gruppi parlamentari all’Ars. Tutti sono stati concordi nell’affermare la necessità di procedere in maniera  sollecita ad una riforma degli Ato idrici, così come di quelli che gestiscono i rifiuti”.  All’incontro a cui era presente anche il  vice sindaco di Agrigento, Massimo Muglia, hanno partecipato anche molti parlamentari della maggioranza.

Rivedere l’impianto normativo in merito di gestione delle risorse idriche, verificare i perimetri degli Ato e sospendere le attività dei commissari. Sono i punti principali dell’incontro tra gli amministratori locali di molti comuni delle province di Agrigento, Catania, Palermo e Caltanissetta ed i presidenti dei gruppi parlamentari svoltosi stamane all’Ars. A“ E’ stato un momento di confronto molto importante – ha sottolineato il parlamentare regionale del Partito democratico – Giovanni Panepinto - in cui è stato stabilito di elaborare un ddl sulla gestione delle risorse idriche condiviso da tutti i gruppi parlamentari all’Ars. Tutti sono stati concordi nell’affermare la necessità di procedere in maniera sollecita ad una riforma degli Ato idrici, così come di quelli che gestiscono i rifiuti”. All’incontro a cui era presente anche il vice sindaco di Agrigento, Massimo Muglia, oltre ai rappresentanti di molti comuni tra cui, Canicattì, Cianciana, Borgetto, Bivona, Castrofilippo, Alessandria della Rocca, Burgio, Villafranca Sicula, Cammarata, Aragona, S.Biagio Platani, S. Stefano Quisquina, Ioppolo Giancaxio, Rvanusa, Menfi, Montevago ed altri, hanno partecipato anche molti parlamentari della maggioranza”.