Sample Image Lunedì, 28 novembre 2011: ha fatto il suo solenne ingresso a Cianciana e nella chiesa madre don Tommaso Pace, il giovane don Tommaso Pace (nella foto) che è stato ordinato sacerdote venerdì scorso dall’arcivescovo mons. Montenegro nella chiesa della SS. Trinità di Porto Empedocle. Ad accoglierlo all’ingresso del suo paese natìo le autorità con il testa il sindaco Salvatore Sanzeri, l’arciprete don Antonello Martorana, i fedeli, i cittadini che lo hanno accompagnato a piedi sino alla chiesa madre dove ha concelebrato la sua prima funzione religiosa, davanti ai genitori Girolamo e Francesco Cimino ei parenti, molto commossi.

 
 
 

Il giovane prete, che ha 26 anni e che dal 9 marzo svolge l’attività religiosa presso la parrocchia del SS. Redentore di Canicattì con l’incarico di viceparroco, ha celebrato la prima messa nella chiesa del suo paese natale e ha mostrato una certa commozione quando ha raccontato la fonte della sua vocazione riferita all’assassinio del sacerdote ciancianese don Gerlando Re, parroco, che nel 1949 è stato assassinato mentre si apprestava a confessare un giovane. E’ stato stimolato anche dai suggerimenti offerti da don Giuseppe Carbone.
 
Ha raccontato che il suo primo impegno con Gesù è nato a 17 anni all’interno del gruppo scout che si dedicava alla famiglie povere, ai quartieri cittadini con presenza di tanto disagio sociale. Ha preso la licenza liceale a Santo Stefano Quisquina e il 14 settembre del 2004 entrava in seminario da dove usciva nel febbraio scorso con la laurea in teologia, con il massimo dei voti e lode.
 
E’ stato festeggiato a Cianciana anche da un gruppo di giovani sacerdoti, da fedeli arrivati da Canicattì e da rappresentanti delle comunità di Santa Elisabetta e di Favara dove il giovane prete ha svolto esperienze pastorali giovanili.

Quotidiano: LA SICILIA del 29/11/2011
Enzo Minio