Anteprima lì 11/07/2013: Coinvolte Alessandria e Santo Stefano Quisquina. L'Architetto Paolo Sanzeri in rappresentanza dell'Ente Comunale, alla presenza del Sindaco Santo Alfano e del dirigente settore edilizia e patrimonio della Provincia, Gaetano Gucciardo, ha siglato ieri il protocollo d'intesa con cui viene concesso l'uso di parte del Convento dei "Frati Minori Riformati di Cianciana" per attività museali e culturali.

L'immobile è stato assegnato in comodato d'uso e sarà destinato al Museo Minerario, a centro culturale espositivo ed a Pinacoteca.

Il Comune di Cianciana si impegnerà alle spese per l'adeguamento dell'immobile pe rle attività museali e culturali.

La durata del comodato d'uso è stata fissata in 15 anni e potrà essere rinnovata.

Con questo atto sarà possibile realizzare un vero e proprio polo museale archeologico del territorio dei comuni di Alessandria della Rocca, Bivona, Cianciana e Santo Stefano Quisquina.

"Realizziamo - ha detto il Sindaco Alfano - uno deipunti programmatici dichiarato nel corso della campagna elettorale, e rendiamo fruibile un immobile che amplia la gamma dei servizi offerti ai cittadini, donando anche nuova linfa allo sviluppo turistico e culturale della zona montana, ricca di testimonianze archeologiche e minerarie".

La richiesta di concessione in comodato d'uso dell'immobile di proprietà della Provincia , in cui un tempo era alloggiata la caserma dei Carabinieri, era stat formulata nel mese di ottobre dello scorso anno.

Giornale di Sicila del 10/07/2013.