RIDUZIONE TARI-TASI, ESENZIONE IMU ai CITTADINI PENSIONATI AIRE.

      Anteprima Secondo quanto previsto dal decreto Legge 28 marzo 2014 n. 47 all’art. 9-bis si informano tutti i pensionati cittadini AIRE che

A partire dall’anno 2015 è considerata direttamente adibita ad abitazione principale una ed una sola unità immobiliare posseduta dai cittadini italiani non residenti nel territorio dello Stato ed iscritti nell’Anagrafe degli italiani residenti all’estero (AIRE) già pensionati nei rispettivi Paesi di residenza, a titolo di proprietà o di usufrutto in Italia, a condizione che non risulti locata o data in comodato d’uso.


Per la/e unità immobiliare, si dispone quindi, l’esenzione JMU, mentre per la TARI e la TASI è applicata, la riduzione in misura ridotta di due terzi.

A tal fine si precisa che:

L1 agevolazione

+ riguarda una sola unità immobiliare posseduta nel territorio italiano a titolo di proprietà o di usufrutto

  • • l’unità immobiliare non deve essere locata e non data in comodato •’ deve essere posseduta da cittadini italiani residenti fuori dal territorio dello Stato, iscritti AIRE

+ già pensionati nei Paesi di residenza

  • :• Esenzione IMU
  • :• Misura della riduzione TARI – TASI •:• 2/3 dell’importo

Pertanto si invitano tutti i pensionati cittadini AIRE a presentare la dichiarazione TARI/TASI e il modello di variazione IMU necessari per poter usufruire di tale agevolazione, pregando di fornire la prova documentale dello stato di pensionato, in mancanza dei quali, sarà impossibile accedere al beneficio previsto per legge.