CRITERI E MODALITA’ PER L’ATTUAZIONE DI UN INTERVENTO FINALIZZATO ALLA PERMANENZA O RITORNO IN FAMIGLIA DI ANZIANI ULTRA SETTANTACINQUENNI IN CONDIZIONI DI NON AUTOSUFFICIENZA, ATTRAVERSO I COMUNI DI RESIDENZA

Per favorire la permanenza o il ritorno in famiglia di anziani non autosufficienti che hanno compiuto 75 anni di età, l’Assessorato Regionale della famiglia e delle politiche sociali eroga, per l’anno 2015 attraverso i Comuni di residenza, un buono servizio (voucher) alle famiglie che svolgono funzioni assistenziali nei confronti di anziani ultrasettantacinquenni non autosufficienti. 


CRITERI E MODALITA’ PER L’ATTUAZIONE DI UN INTERVENTO FINALIZZATO ALLA PERMANENZA O RITORNO IN FAMIGLIA DI ANZIANI ULTRASETTANTACINQUENNI IN CONDIZIONI DI NON AUTOSUFFICIENZA, ATTRAVERSO I COMUNI DI RESIDENZA


Per favorire la permanenza o il ritorno in famiglia di anziani non autosufficienti che hanno compiuto 75 anni di età, l’Assessorato Regionale della famiglia e delle politiche sociali eroga, per l’anno 2015 attraverso i Comuni di residenza, un buono servizio (voucher) alle famiglie che svolgono funzioni assistenziali nei confronti di anziani ultrasettantacinquenni non autosufficienti.

 

Procedura per la presentazione della domanda


  1. BENEFICIARI


Famiglie che svolgono funzioni assistenziali nei confronti di anziani ultrasettantacinquenni non autosufficienti.

 

  1. REQUISITI


Anziano ultrasettantacinquenne affetto da grave e dimostrata disabilità o invalidità al 100%


Mod. ISEE con reddito non superiore ad € 7.000,00


Termine di presentazione

domanda

 

L’istanza dev’essere presentata entro e non oltre il 23 Febbraio 2015

presso l’Ufficio Servizi Sociali del Comune di residenza.


All’istanza dev’essere allegata la seguente documentazione :


  1. Fotocopia documento di riconoscimento dell’anziano a cui è rivolto il beneficio;

  2. Mod. ISEE dell’intero nucleo familiare in corso di validità relativo ai redditi 2013 ;

  3. Certificato d’invalidità o di disabile grave rilasciato dagli uffici competenti (ASP, Ministero dell’economia INPS)



IL DIRIGENTE SETTORE N° 3 IL SINDACO

( Dr. Francesco Di Stefano) Santo Alfano