L'autore di questa planimetria, delle dimensioni di cm. (58 x 43.3) è anonimo. L'epoca di realizzazione  è dell'anno 1774. L'originale è conservato presso l'Archivio famiglia Spadafora

 .

-il costo della planimetria: in cartoncino €. 30/00;

-il costo della planimetria: in tela.......... €. 50/00;

Le spese di spedizione per singolo collo incidono per €. 8/00;

TITOLO: Pianta di un’Isola del Mavaro detta di l’Annissaru.AUTORE: Anonimo.DIMENSIONI: mm. 580 x 433PROVINCIA: Agrigento.COMUNI: Cianciana, S. Angelo Muxaro.CARATTERISTICHE TECNICHE DEL DOCUMENTO: Cartaceo.TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE: Inchiostri colorati; Tecnica a penna e acquarello.METODI DI RAPPRESENTAZIONE: Orografia: tipo figurativo schematico.Idrografia: al tratto.SCALA: Intere misure lunghe e quadrate siano mondelli, carrozzi etc. LEGENDA: Gesù, Maria, GiuseppeNota delle cose appartenenti alla Piantaa: Trazzera nuova, che viene dal Feudo di Bissana, passa per l’Isola    propriamente detta della Comunia, e prosiegue per l’Isola dell’Anguillaro     feudo del Mavaro.b: Vallone che viene da detto Feudo di Bissana.c: Fiume di Platani colla pescaria piantatavi dal Signor Principe di     Cianciana. d: Corso attuale del Vallone che viene dal Feudo di Ciniè    territorio d’Alessandria.f: Corso antico di detto Vallone.E: Risalto, seu ripa del sudetto corso antico di detto vallone.G: Trazzera antica, che veniva da Bissana, oggi conceduto a chiusa dal      Signor Principe di Cianciana.m: Vestigi d’un Molino nel territorio di Cianciana.n: Trazzera che viene dalla terra di Cianciana.P: Feudo di Bissana.Q: Feudo del Mavaro.R: Isola del Mavaro detta l’Isola dell’Anguillaro, sopranomata la Coda della Volpe.S: Isola della Comunia concessa a censo da detto Signore di Cianciana da    cinque anni addietro.Z: Feudo di Cianciana.NOTE: Si rileva la presenza dei ruderi di un mulino nel territorio di Cianciana, viene segnalata una trazzera che proviene dal feudo di Bissana, passa per l’Isola della Comunia e prosegue per il feudo del Mavaro e una trazzera antica che proviene dal feudo di Bissana e un’altra che proviene dalla terra di Cianciana; si individua, inoltre, la presenza di una “Pescaria” nel punto di unione tra il Platani ed il Vallone che discende dal feudo Bissana. I nomi del fiume e dei valloni sono indicati direttamente sulla mappa.

 COLLOCAZIONE: ASPA, Archivio famiglia Spadafora, vol. 540, ff.110v. e 112r, (1774).