Minestrone di verdure (o di San Giuseppe).

Ingr.:    fave secche, fagioli, lenticchie, cavolfiori, finocchietti selvatici, cavoli spezzettati: q.b.

            Olio, sale, pepe: q.b.

            Cipolla: q.b.

            Miscuglio di ditali e spaghetti sminuzzati

 

Prep.: Tenete a mollo per una nottata fave, lenticchie e fagioli. Al mattino scolateli e cuoceteli in una capiente pentola, a fuoco dolce e con l’acqua che prendono; a cottura ultimata aggiungete il soffritto di cipolla preparato a parte. In un’altra pentola piena d’acqua, mettete a bollire il broccolo sminuzzato, i finocchi e il cavolo; quando saranno quasi cotti, aggiungete la pasta e fatela cuocere. A cottura ultimata, scolatela a vostro piacere e aggiungete i legumi che avevate preparato.

 

·         E’ il piatto tipico della festa di San Giuseppe e viene offerto ai curiosi, ai visitatori e agli invitati che ad ora di pranzo visitano le “tavole” del Santo. Va da sé che viene preparato in grande quantità, per cui il dosaggio dei vari ingredienti è lasciato all’arbitrio del cuoco.