E’ un piatto che mantiene caldi e, perciò, viene proposto generalmente nei mesi invernali. D’estate viene preparato con fave secche ma ancora verdi; è sempre delizioso ma non ha lo stesso sapore.

Sample Image

Ingr.:    500 gr. di fave secche e sgusciate

            Rametti di finocchio selvatico (o cavolo)

            Sale, olio, pepe: q.b.

            Una cipollina

            400 gr. di spaghetti o pane affettato

 

Prep.: mettete a mollo per una intera notte le fave con qualche rametto di finocchio. L’indomani sciacquatele e mettetele a cuocere a fuoco dolce nell’acqua che prendono; aggiungete un altro rametto di finocchio, salate e pepate. Schiacciate le fave cotte con una forchetta per ridurle a purea. Togliete dal fuoco e condite col soffritto di cipolla che avevate preparato a parte.

 

   Si può gustare col pane o con dentro gli spaghetti sminuzzati cotti contemporaneamente e non scolati del tutto.

 

·         E’ un piatto che mantiene caldi e, perciò, viene proposto generalmente nei mesi invernali. D’estate viene preparato con fave secche ma ancora verdi; è sempre delizioso ma non ha lo stesso sapore.