Deceduto l'imprenditore caduto da un'impalcatura.

 Sample Image 30/11/09, ore 12.35. Giuseppe Setticasi non è riuscito a sopravvivere ai traumi causati dalla caduta. Rricoverato presso l'Ospedale Civico di Palermo, presso il reparto neuro-chirurgico, dopo aver subito due interventi chirurgici ed aver avuto dei miglioramenti, negli ultimi giorni le sue condizioni erano peggiorate. Atto di generosità da parte dei familiari di Giuseppe che hanno autorizzato l'espianto degli organi per la donazione.

Secondo i primi accertamenti dei carabinieri della Compagnia di Cammarata, comandati dal capitano Alessandro Trovato, l'imprenditore 41enne non avrebbe indossato le attrezzature previste dalla normativa contro gli infortuni sul lavoro. Sul posto, insieme ai militari dell'Arma, sono intervenuti gli uomini dell'Ispettorato del lavoro e quelli dell'Azienda Unità Sanitaria Locale n° 1 di Agrigento. Il cantiere è stato sequestrato e, nei prossimi giorni, continueranno le indagini. 

Sul posto ha assistito alla caduta un'operatore del 118, che immediatamente è intervenuto chiamando il servizio 118 per far intervenire l'autoambulanza che fortunatamente ha la postazione a Cianciana, con gli stessi operatori del 118 di Caltanissetta  ha evidenziato l'urgenza di far intervenire l'elisoccorso.

Urgentemente sul posto è intervenuta l'ambulanza del 118 e subito dopo è atterrato, presso la locale elisuperficie, l'elicottero del servizio sanitario regionale del 118, che dopo diverse precauzioni è ripartito per trasportare  l'operaio presso la struttura sanitaria dell'Ospedale Civico di Palermo.