Il giorno 28/04/2017, alle ore 17:30, presso l'Auditorium del Centro Sociale sitoin Corso Cinquemani Arcuri sarà presentato il libro V.I.A. "Viaggio Introspettivo nell’Anima" di Tanina Zambito.  definisce i contorni e cerca di darne una spiegazione univoca ai misteri dell’inconscio e accompagna questo percorso come unico mezzo di espressione.

Prefazione
L’orizzonte che traccia la linea del mare, segna l’esile esistenza dell’essere.
In diverse culture, la morte non è considerata la fine, ma soltanto l’inizio.
Quando si guardano le stelle, il valore del tempo raggiunge una dimensione relativa e tutto quello che ci circonda, all’improvviso, si annulla.
Ma il pennello della nostra vita intriso di colori è in grado di poter comunicare una vera e propria manifestazione dei desideri e delle emozioni più intime tuttavia, se un uomo volge lo sguardo attraverso i misteri del Cosmo, i pensieri si perdono nell’ignoto, e trovare una direzione relativa alla vastità dello spazio, ci spinge in un ripido sentiero che contempla l’infinito.
Come ogni riferimento teorico, è impossibile sfuggire dall’origine del tutto, che riflette la capacità di studiare l’universo, e ritrovare la propria dimensione accende la continua evoluzione come unico mezzo di espressione della libertà interiore che conserva in ogni attimo, la descrizione della realtà che si cela davanti agli occhi.
La vita, è il dono più prezioso e tuttavia, all’agonia si preferisce la morte, che può avere diverse forme e sfaccettature e il passaggio impercettibile, si trasforma nell’attimo che conserva la sensazione di eterno.
In questa immensità, il pensiero mio naufraga dentro una nebulosa e banalizza la singolarità su ciò che non si capisce; tuttavia, i significati più nascosti rivelano che ogni persona si aggrappa al frammento di anima spezzata, per raggiungere la propria grandezza, ma quando deve affrontare l’invidia dei suoi fratelli e dei suoi congiunti, tende a proteggersi con la compassione, che diventa lo scudo più grande.
Il sogno è una vera e propria manifestazione dell’inconscio; il pensiero plasma la realtà e sfugge ai misteri che giacciono oltre la portata dei nostri sensi.

Giovanni Siracusa